Dove dormire a Londra: come scegliere i quartieri migliori

A fine settembre torno a Londra, dopo oltre un anno di “astinenza”. Come sempre è un viaggio che mi riempie di gioia perché questa città la adoro. Il nostro è un amore di lunga data, di quelli che durano da oltre vent’anni – praticamente dalla prima volta che ci siamo incontrate. Ogni scusa è buona per tornarci, anche se, ultimamente, i miei sogni di rivedere Londra erano rimasti chiusi a chiave nel cassetto. Fino a quando è intervenuta l’amica Orsa nel Carro che ha fatto sì che mi ritrovassi nella posta in arrivo un buono per un volo. Vuoi non prenotare immediatamente un biglietto per Londra? Con la conferma di prenotazione salvata, mi sono data da fare per il passo successivo: la scelta del posto in cui dormire nella città che mi ha rubato il cuore tanti anni fa…

Londra cabina cropped

A seconda del numero di persone, conviene sempre valutare se sia più economico un albergo oppure una casa: solitamente in due è meglio l’hotel, ma per 3-4 persone l’appartamento è la soluzione migliore. Ma a chi ci si può rivolgere, e in quale zona di Londra è meglio cercare?

La risposta alla prima domanda è semplice: basta affidarsi a un servizio online. Per Londra è validissimo Holidu, un motore di ricerca per case vacanza che confronta i prezzi di oltre 400 siti. Si inseriscono il nome della città e le date oppure, se si ha in mente una zona specifica, si scrive direttamente il nome del quartiere, come per esempio “Londra Mayfair” o, ancora, “Nord di Londra”.

Holidu.png

La scelta della zona è meno immediata, poiché dipende da molti fattori. Chi è già stato a Londra e conosce un quartiere ben preciso, parte avvantaggiato perché la ricerca sarà più mirata. Chi non ci è mai stato o comunque non ha preferenze, allora avrà un po’ più di lavoro da fare… Londra è una città molto estesa: dalle zone periferiche può essere scomodo raggiungere il centro. Durante il mio primo soggiorno – parliamo di un’epoca in cui internet forse lo aveva solo la CIA – trovai una sistemazione a Rayners Lane: prendendo come riferimento la cartina della metropolitana, il B&B era in zona 6. Ero talmente felice che probabilmente mi sarei accontentata anche di stare a Brighton, ma a dirla tutta l’ora abbondante di metropolitana che ero costretta a fare ogni giorno per arrivare in città non era il massimo.

Tube map London.gif

Il mio consiglio è di scegliere una struttura in zona 1 o al massimo in zona 2. Perché se è vero che allontanandosi dal centro i prezzi degli appartamenti e degli hotel diminuiscono, è anche vero che ad aumentare saranno i costi degli abbonamenti della metropolitana e i tempi di percorrenza per il centro.

Dove dormire a Londra: Paddington

La zona, delimitata a nord da Edgware Road e Hyde Park, prende il nome dall’omonima stazione ferroviaria. È in questo quartiere che ho dormito durante gli ultimi viaggi, scegliendo strutture diverse situate principalmente in Lancaster Gate e in Westbourne Terrace. Qui si trovano alberghi di varie categorie, appartamenti e anche un paio di ostelli.
Nonostante l’elevata concentrazione di strutture ospitanti, rimane comunque una zona tranquilla, non troppo trafficata e molto sicura anche per le donne che viaggiano da sole.

Diverse le fermate della metropolitana che si possono raggiungere a piedi: Paddington, Lancaster Gate, Bayswater e Marble Arch.

Dove dormire a Londra: Notting Hill

Chi non vorrebbe dormire in quello che è uno dei quartieri più noti della città? Svegliarsi al mattino, fare colazione, uscire lasciandosi alle spalle una porticina colorata e passeggiare tra i banchi del mercato di Portobello Road è un’esperienza unica.

notting-hill-03

I prezzi sono più alti rispetto ad altre zone, ma con un po’ di fortuna e soprattutto prenotando con largo anticipo, è possibile trovare un appartamento o un B&B a un prezzo accettabile. Sicuramente tra gli aspetti positivi di questo quartiere è la presenza di tanti pub, ristoranti, bar e negozi.
Per quanto riguarda i trasporti, la fermata più vicina è quella di Notting Hill Gate, ma durante il weekend è meglio usare quella di Ladbroke Grove, un po’ più distante ma meno affollata.

Dove dormire a Londra: Neal’s Yard

Una piazza che ora sta spopolando su Instagram e che ho scoperto qualche anno fa grazie a un’amica che viveva in zona: Neal’s Yard è tanto piccola quanto colorata, e si trova alle spalle di Seven Dials, un incrocio di sette strade non lontano dalla centralissima Covent Garden.

A ogni angolo ci sono negozi, pub, ristoranti, caffetterie, per cui chi decidesse di cercare una sistemazione dalle parti di Neal’s Yard deve aspettarsi parecchia confusione a tutte le ore del giorno. Ma è il giusto prezzo da pagare per trovarsi in pieno centro, vicinissimo alla trafficata Leicester Square. È servita molto bene anche dal punto di vista dei trasporti, con tre fermate della metropolitana (Covent Garden, Tottenham Court Road e Leicester Square) a pochi minuti a piedi.

Dove dormire a Londra: Greenwich

Non ho mai dormito al di fuori delle aree più centrali di Londra, se non in occasione del mio primo viaggio, perché per me la comodità di un hotel centrale e la possibilità di rientrare in appartamento o in hotel prima di uscire per cena è essenziale. Tuttavia, se dovessi scegliere una zona più lontana, allora senza dubbio dormirei a Greenwich. Raggiungere questo sobborgo di Londra non è comodissimo, ma mi piace l’illusione di essere in un piccolo paese della campagna inglese: negozi senza pretese, panetterie, strade strette non troppo trafficate, il mercato dei contadini. Ma soprattutto c’è il parco che ospita il Royal Observatory, dove corre il meridiano zero che divide l’emisfero est da quello ovest.

A Greenwich sceglierei un appartamento non troppo grande, magari lungo il King William Walk, il viale che conduce ai cancelli del parco. Per raggiungere il centro di Londra, al mattino salirei a bordo di uno dei battelli che in una ventina di minuti arrivano a Westminster, mentre per rientrare prenderei il treno della Docklands Light Railway dalla stazione di Bank.

Dove dormire a Londra: l’East End

Quella dell’East End è una zona ricca di fascino: a fine Ottocento qui c’erano i bassifondi frequentati per lo più da prostitute e loschi personaggi. Tra queste strade – Brick Lane, Whitechapel Road, Commercial Street – si aggirava Jack Lo Squartatore alla ricerca di vittime. Ed è qui che si trova uno dei miei ristoranti preferiti, il St. John Bread & Wine, quello della filosofia del nose to tail eating. Ogni volta che sono a Londra torno a mangiare uno dei piatti ideati dallo chef Fergus Henderson, ma nonostante ciò è una zona che conosco poco.
Per questo l’ho scelta per il mio prossimo viaggio a Londra: ho deciso di approfondire la conoscenza con questo quartiere che ha tanto da offrire, dal mercato di Brick Lane allo Spitalfields Market. Tra l’altro, sui muri di queste strade Bansky ha dipinto alcune delle sue opere più note, seguito a ruota da altri artisti.

Tra le fermate della metropolitana più vicine ci sono Liverpool Street (terminal, tra l’altro, del treno Stansted Express), Aldgate, Old Street e Whitechapel.

Quali sono i quartieri che preferite a Londra? Avete un albergo o un appartamento in cui vi siete trovati bene e che volete consigliare? Scrivetelo in un commento!

31 pensieri riguardo “Dove dormire a Londra: come scegliere i quartieri migliori

  1. Silvia ma il tuo è proprio amore! Non puoi non assecondarla questa inclinazione del tuo animo, ti invito seriamente ad abbandonare per un attimo (ma solo una settimana eh) i siti di viaggio per dedicarti a siti di cerco-lavoro a Londra! Che ci fai ancora qui?! 😉
    Non sai quanto mi abbia fatto piacere che ci sia stato anche il mio “zampino” nella tua ultima rimpatriata… si perchè ormai devi considerarlo come tale ogni tuo viaggio a Londra, compreso il prossimo 😛 Sai che non conoscevo Holidu, come non conoscevo Neal’s Yard? Mi piacerebbe tantissimo “battezzare” la mia prima volta a Londra proprio in questo posticino così pittoresco, lo trovo bellissimo! *_*
    E quindi è già conto alla rovescia?! 😉
    Un bacione ❤

    Piace a 1 persona

  2. Neanche io conoscevo Neal’s Yard, aiuto! Dovrò assolutamente rimediare la prossima volta che andrò a trovare la regina! Io di solito soggiorno nella zona di King’s Cross, è centrale quanto basta per muoversi anche a piedi se si vuole vedere tutto tutto e a poche fermate di metro dal centro. E poi c’è il binario 9 e 3/4 di Harry Potter quindi è anche una zona un po’ magica 😉

    Piace a 1 persona

    1. Io in effetti non mi spiego come ho fatto a ignorare questa piazza nonostante per anni sia andata a comprare le scarpe in Neal Street che è letteralmente dietro l’angolo!
      Ho dormito in effetti anche dalle parti di King’s Cross: comodissimo e poi vuoi mettere il fattore Harry Potter?
      Grazie Paola, buona giornata 😘

      Mi piace

  3. Come ti capisco quando parli del tuo amore per Londra, io manco da 4 anni e sono in crisi!! Come te preferisco sistemazioni comode al centro, meglio ancora se vicine ad una fermata della metro. La prima volta abbiamo alloggiato vicino a Earl’s Court e ci siamo trovati molto bene, idem l’ultima vicino a Westfield. La prossima volta magari opterò per Neal’s Yard 😊
    Grazie dei suggerimenti, un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. E’ una distanza che fa quasi male fisicamente! E quando l’aereo si sta avvicinando all’aeroporto mi sembra di sentire il cuore che scoppia 🙂
      Earl’s Court mi piace molto come zona ma non ho mai dormito da quelle parti, mentre Westfield non la conosco per niente. Dalle parti di Neal’s Yard avevo trovato un albergo davvero carino ma purtroppo avevano solo una stanza e a noi ne servivano due…
      Grazie a te di essere passata 😘

      Mi piace

  4. Manco da talmente tanto tempo da Londra che non riuscirei a dare una collocazione precisa di ogni singolo quartiere se non aiutandomi con una mappa.. E anche lì, è tutto dire se ce la farei ad orientarmi😂
    La mia prima e unica volta a Londra soggiornai in zona South Kensington.. Me la ricordo come una zona centrale, ma un po’ noiosa la sera… Mi piace da matti il quartiere dove alloggerai tu invece! Tra quelli elencati sceglierei senz’altro quello😍

    Piace a 1 persona

    1. No dai, con la mappa è tutta un’altra cosa 😉 Ma ti capisco perché soprattutto le prime volte mi basavo esclusivamente sulla mappa della metropolitana e finivo per prendere il treno per spostarmi tra due posti che sembravano lontani mentre invece si trovavano a dieci minuti a piedi!
      Spero di aver fatto la scelta giusta scegliendo un quartiere diverso dal solito, ma mi ispira tantissimo e poi ho trovato un albergo che mi sembra davvero carino – vedremo 🙂

      Piace a 1 persona

  5. Io a Londra, ascoltando un amico che mi diceva: “Tranquillo, la conosco come le mie tasche”, mi sono trovato a dormire nel mezzo del quartiere giamaicano: Brixton. Uscivi dalla metro e c’era gente che ti chiedeva il biglietto per farci il filtrino per le canne… ma all’epoca ero ggggiovane e non ci facevo caso. Oggi userei dei metodi decisamente più adatti alla mia età “matura”.
    Ciao Silvia, buon we!

    Piace a 2 people

  6. Cara Silvia,
    Londra è una città veramente complicata per organizzare un viaggio.
    Quanto alla ricerca degli appartamenti, bisogna stare molto attenti.
    Pensa che a me provarono a farmi ben 3 truffe con appartamenti che in realtà non esistevano!

    Piace a 1 persona

  7. E’ sempre un piacere tornare a Londra, c’è sempre qualcosa che ci siamo perse! Le mie parti preferite sono Primrose ed il West End (completamente diverse tra loro lo so xD) ma, per esempio, non sono mai stata a Greenwich e mi attira tantissimo! ^_^
    La prima volta ho dormito in una topaia in zona Victoria ed ho dovuto persino sturare il water in piena notte (bleah) ,altre volte in zona King’s Cross e durante l’ultimo viaggio era abbastanza fuori l’appartemento preso con airbnb, mi pare fosse Willesden Green, molto più su di regent’s Park insomma; però pagavo pochissimo, tipo 20 a notte quindi non ci ho pensato due volte XD
    Buon viaggio e ritorno alla tua cara Londra Silvia!! ❤

    Piace a 1 persona

  8. La prossima volta che, spero, tornerò a Londra, ti voglio come guida ufficiale dalle ore 8 alle 23. Ci sono stata diverse volte, quindi da sola non ho particolari problemi ad orientarmi, anzi, però mi manca il tuo sprint… quindi sei assoldata sallo!
    L’ultima volta io ho dormito nei dintorni di Marble Arch in un b&b veramente carino con tanto di ottima colazione. Smetti di farmi sognare il pernottamento a Notting Hill sennò mi “tocca” prenotare un volo di corsa.

    Piace a 1 persona

    1. Sarebbe un onore farti da guida!
      I b&b mi piacciono sempre un sacco ma a Londra temo purtroppo di avere la sfortuna di trovarmi nel tanto temuto scantinato/sottotetto! TI ricordi come si chiamava quello dove sei stata tu? Così me lo segno per la prossima volta.
      Dai, dai prenota 😉

      Mi piace

  9. Io sono zviziata e in genere dormo a Kensington…… Svegliarsi la mattina e vedere Hyde Park dalla finestra del proprio hotel non ha prezzo…. (cioè, in realtà ce l’ha ed è pure caruccio….. diciamo che poi vivo di stenti per un po’…. un bel po’…… ma proprio tanto!!!)…

    Ora che mi ci fai pensare, sono anni che non torno nella City.
    E’ la mia città preferita di sempre e l’ho vista innumerevoli volte, ma da tre anni a questa parte ho scoperto Berlino e non ce n’è stato più per nessun’altra città europea….

    Eh, come sono volubile…

    Baci, baci…
    Elena

    Piace a 1 persona

    1. Ti capisco perché anche per me finora l’hotel migliore è stato quello vicino a Paddington, da dove esci il mattino, attraversi la strada e sei a Hyde Park. Vedremo se la prossima volta cambiando zona ho fatto una cavolata o meno…
      Anche e me Berlino ha colpito tantissimo infatti spero di tornarci presto, forse all’inizio del prossimo anno se riesco ad organizzarmi!

      Mi piace

  10. Tu sai che con me, parlando di appartamenti, sfondi una porta aperta. Amo questo tipo di sistemazione, la scelgo appena posso, anche se mi è stato possibile farlo, ad esempio, in Thailandia e Stati Uniti, perché non mi conveniva nel primo caso e non potevo nel secondo.
    Però l’appartamento resta la mia via di fuga quando voglio comfort e risparmio.
    A Londra a suo tempo andai in hotel (due per l’esattezza). Era un viaggio completo, per cui non so effettivamente dire la spesa per la sistemazione. Ci trovavamo a pochi minuti a piedi da Kensington Palace, zona stupenda e ben servita dalla metro. Stupendi ambedue gli hotel… se la memoria non mi inganna erano della catena NH, ma le stanze erano in stile inglese, calde e romantiche.
    Però, dovendo scegliere, penso sarei disposta a fare salti mortali per stare a Notting Hill. Mi lascerebbe la dolce sensazione di far parte della città…
    Un abbraccio,
    Claudia B.

    Piace a 1 persona

    1. In due persone in effetti trovo che spesso l’appartamento non sia troppo conveniente, o meglio: magari ce ne sono a prezzi inferiori rispetto all’hotel ma poi se vedo che sono lontani dal centro e le foto online mi mettono tristezza… allora scelgo l’hotel. In quattro persone invece si ragiona già, perché dividendo i costi si risparmia qualcosa.
      Notting Hill te lo consiglio assolutamente! Vedremo come sarà l’East End a fine settembre 🤞🏼

      Mi piace

  11. Albergo che vorrei consigliare proprio no, sono sempre stata in delle bettole che lasciamo perdere… anzi, a dire la verità 3 volte in un b&b ed 1 in un altro. Il quartiere però per me è il top: King’s Cross. Ci si fermano i treni provenienti da tutti gli aeroporti ed è collegato benissimo con il resto della città. Se potessi scegliere ed avessi un budget illimitato, sceglierei Notting Hill ad occhi chiusi però

    Piace a 1 persona

  12. Ciao!
    Non sono mai stata a Londra e andrò per la prima volta il prossimo Novembre.
    Ho prenotato un ostello non molto lontano da Victoria Station (secondo le indicazioni è a 2km dal centro). Mi pare di aver capito che è in un quartiere che si chiama city of Westminster.
    Cosa ne pensi?
    Thanks (;

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...