Dove vorrei mangiare in Cornovaglia

La Cornovaglia mi ha sorpreso dal primo istante: mi sarei aspettata nebbia, umidità e pioggia, ma questo corno di terra situato all’estremità sud-occidentale delle isole britanniche mi ha accolta, anni fa, con sole e temperature gradevoli. Spiagge di sabbia dorata, scogliere battute dal vento, villaggi di pescatori, pub e ristoranti affacciati su baie isolate.

La gastronomia della Cornovaglia è indissolubilmente legata alle tradizioni dei pescatori, antiche come le storie dei contrabbandieri che tra queste insenature nascondevano i bottini saccheggiati dalle navi.

Cornwall Fishing Village

Anche questa contea è stata tra le mete che mi sarebbe piaciuto vedere di nuovo durante le vacanze estive, ma come tutte gli altri progetti al di là dei confini europei, anche questo è andato in fumo. Almeno avevo già una lista dei locali in cui avrei voluto mangiare, e che potrò utilizzare quando potrò tornare in Cornovaglia

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: The Gurnard’s Head

Un pub con camere al piano superiore, lungo la strada che costeggia l’Atlantico tra St. Ives e St. Just. Il fatto che The Gurnard’s Head non sia un semplice luogo di ristoro ma anche una locanda dove passare la notte, lo fa entrare di diritto nella lista dei miei posti preferiti. Le camere hanno un aspetto semplice ma confortevole, con vista sulla spiaggia. Allo stesso modo, anche il cibo viene descritto come earthy, simple and delicious: sapori semplici, piatti preparati con amore e con ingredienti di provenienza locale.

Cosa vorrei mangiare nel giardino di questa casetta a due piani dipinta di giallo, respirando il profumo di salsedine? Sceglierei il menù fisso, che con poco più di venti sterline prevede di ordinare due piatti, tra cui le salacche della Cornovaglia come antipasto, e un granchio gigante come piatto principale. 

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: Fresh From The Sea

Più che un ristorante, si tratta di un negozio dove comprare pesce fresco. Siamo nel centro di Port Isaac, villaggio di pescatori situato nella parte settentrionale della Cornovaglia. I proprietari di Fresh From The Sea hanno la fortuna di trovarsi in una zona dalla bellezza selvaggia e incontaminata, e di avere accesso a prodotti freschissimi e di altissima qualità. Possiedono una barca con la quale escono tutti i giorni, per pescare soprattutto granchi e astici e, all’arrivo al molo, i clienti aspettano in fila per i primi acquisti della giornata.

Oltre a comprare il pesce fresco, è anche possibile acquistare piatti già pronti da portare a casa o panini e insalate preparate sul momento da consumare nel cortile interno. Per me è il posto ideale per una pausa pranzo a base di crab sandwich e di insalata di sgombro. 

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: Outlaw’s Fish Kitchen

Dopo la pausa pranzo a Port Isaac, mi fermerei lungo il porto anche per la cena, facendo tappa da Outlaw’s Fish Kitchen. Originariamente si trattava di un cottage di pescatori del XV secolo affacciato direttamente sul molo dove ogni giorno approdano le barche con il loro bottino. Mi sono innamorata di questo posto dopo aver visto le immagini del profilo Instagram che mostrano un edificio bianco con le finestre grigio-azzurre e la sala dai pavimenti traballanti e i soffitti bassi.

View this post on Instagram

Dream team tonight. @portisaacrnli #grubclub

A post shared by Outlaw's Fish Kitchen (@fishkitchen) on

Il menù permette di assaggiare un po’ di tutto: piccoli piatti da condividere, tra cui salmone affumicato, rombo con acciughe e pistacchi, coda di rospo con finocchio sottaceto. Il ristorante ha da poco ripreso la regolare attività di ristorazione sospesa per via dell’emergenza sanitaria, e nei mesi scorsi aveva messo in piedi un servizio da asporto tuttora attivo per ordinare online e ritirare i piatti pronti direttamente dalla cucina.

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: Ferry Boat Inn 

Una passeggiata pedonale separa il terrazzo del Ferry Boat Inn dalla spiaggia di Helford Passage, a poche miglia da Falmouth. Passeggiata che spesso finisce per riempirsi di sedie e tavolini dei tanti avventori che hanno così la fortuna di ritrovarsi a pranzare o a cenare direttamente in riva al mare. Un locale semplice, con i piatti del giorno elencati sulla lavagna e un camino scoppiettante anche nella bella stagione durante le serate più fresche. 

Il pezzo forte è l’astice, seguito a ruota dal granchio, ma non mancano altri piatti classici come il Ferry Boat Chowder – zuppa di merluzzo, cozze e gamberi – e l’hamburger di pesce. Una proposta semplice e genuina, che varia a seconda dei prodotti a disposizione. Ottima anche la scelta di birra e sidro locali. 

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: Talland Bay Beach Cafè 

Poco più che un capanno da pesca ristrutturato, un tempo usato come riparo per i pescatori e ora luogo di ristoro per i surfisti che affrontano le onde della baia omonima, a metà strada tra i villaggi di Polperro e Looe. Il Talland Bay Beach Cafè è, come suggerisce il nome, una caffetteria sulla spiaggia con pochi posti a sedere all’interno e qualche sedia all’esterno. Ma è anche un negozio dove comprare tutto l’occorrente per la pesca, per fare kayak e surf, o anche solo per godersi una giornata di sole in riva al mare. 

View this post on Instagram

#coffeebreak#cake !

A post shared by Jo and Neil Robinson (@tallandbaycafe) on

Chi come me non ha velleità sportive può concentrarsi sul cibo, da consumare sul posto o da asporto. Piatti semplici come panini, zuppe di pesce, insalate, scones e gelati. L’ideale per un pomeriggio di riposo prima di partire verso la prossima meta. 

Dove vorrei mangiare in Cornovaglia: Porthminster Beach Cafè

Ci si sposta nella vivace St. Ives per raggiungere il Porthminster Beach Cafè. In questo caso, il nome potrebbe trarre in inganno ma in realtà si tratta di un ristorante vero e proprio, con tanto di terrazza panoramica con vista sul porto e sul faro di Godrevy. Insomma, il posto perfetto per una serata speciale. 

Nonostante la destinazione prettamente marinaresca, il menù offre una buona scelta di piatti sia di pesce che di carne. Si parte dagli assaggi da condividere, come le salacche o le olive, le zuppe di pesce o di verdure, il granchio, l’astice, la spalla di maiale, e le insalate. Tutti prodotti di provenienza locale, così come le birre.
La ciliegina sulla torta: poco lontano dalla spiaggia e dal ristorante, sono a disposizione
due camere nel centro della città per chi avesse in mente di fermarsi qualche giorno a St. Ives. 

Siete stati in Cornovaglia? Avete altri posti da consigliarmi?

DISCLAIMER: NON HO RICEVUTO ALCUN COMPENSO DAI RISTORANTI ELENCATI. MI SONO LIMITATA A DESCRIVERE UNA SERIE DI POSTI DOVE MI PIACEREBBE PRANZARE/CENARE O SEMPLICEMENTE FERMARMI PER UNO SPUNTINO.

39 pensieri riguardo “Dove vorrei mangiare in Cornovaglia

  1. Sono stata tantissime volte in Cornovaglia da bambina perché i miei nonni vivevano li. Da adulta sono tornata solo un paio di volte, ma leggere il tuo articolo mi ha fatto venire una gran voglia di tornarci con la mia famiglia.

    Piace a 1 persona

  2. Non sono mai stata in Cornovaglia anche se è una delle mete che vorrei visitare e devo dire che dopo aver letto il tuo articolo, abbinerei alla visita anche il pranzo o cena in questi locali. Non ho mai pensato alla Cornovaglia in ottica di cibo e mai l’avrei abbinata, seppure sul mare, ad una cucina di pesce così prelibata.

    Piace a 1 persona

  3. Quando si parla di Cornovaglia penso sempre ai libri di Rosamunde Pilcher, tra i primi libri letti da bambina. La immagino romantica e isolata. Dopo aver letto il tuo articolo, aggiungo un nuovo elemento : la gastronomia. Chissà se organizzerò mai un viaggio in quella terra.

    Piace a 1 persona

  4. Quanto mi manca questa sensazione che si prova in viaggio…nello scegliere, ogni giorno, i posti dove fermarsi a mangiare…Che abbiano alcune caratteristiche particolari tali da renderceli indimenticabili… Mi manca proprio! Mi sono, così, lasciata andare nel leggere le tue proposte… facendomi cullare tra un succulento menu, un delizioso cottage, un’elegante atmosfera…

    Piace a 1 persona

  5. Caspita, democratica la cifra di 20 sterline per un pasto che prevede un granchio gigante come quello! 😛 Però mi hai fatto innamorare del cottage “fuorilegge”… anche perché mi rimanda alla memoria la calzamaglia verde di un altro fuorilegge: Ade lo ricordi, vero? 😉 Lo trovo davvero molto caratteristico con il suo tetto “incerto”. E poi vabbe’ lo spettacolo del Porthminster Beach Cafè, ma dove l’hanno rubata quella spiaggia con quell’acqua dai colori così insoliti per queste latitudini? Veramente l’ideale per un’occasione speciale come dici tu…
    Ps: ma sai che WP non mi ha notificato questo post?
    Buona domenica Silvia! ❤

    Piace a 1 persona

    1. Sì, lo ricordo Ade! E lo vedrei bene a mangiare un piatto di zuppa tra quei tavoli!
      Sai che in certi posti ci sono spiagge dai colori molto mediterranei? Da qualche parte ho una foto di una scogliera fatta durante quella vacanza che però sembra scattata a Ibiza.
      Wordpress non lo capirò mai…
      Buona domenica anche a te 😘

      "Mi piace"

  6. ” Le bianche dune della Cornovaglia” è stato il libro che mi ha stregato, facendomi innamorare di questi territori. Spero un giorno di andare a vedere di persona i paesaggi descritti dalla Pilcher., e perchè no, aggiungere una passeggiata culinaria.

    Piace a 1 persona

  7. Mannaggia, Silvia!! Non fosse per un altro local lockdown, avevo già pensato di festeggiare i 30 anni di mio marito in uno dei paesini della Cornovaglia e invece. Però mi segno i posti che hai citato che sono parecchio interessanti e non si sa mai che riusciamo ad andarci l’anno prossimo!

    Piace a 1 persona

  8. Mi ha sempre affascinato la Cornovaglia e i suoi paesaggi da fiaba. Con l’aggiunta di tutti i posti che hai suggerito, ne risulta un bel tour gastronomico non appena sarà possibile!! (fino ad ora avevo solo assaggiato i Cornish Pastries negli stand delle stazioni di Londra 🙂 )

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.