Cosa non vedere a Londra (secondo me)

Se dovessi trasferirmi in una città all’estero sceglierei Londra, senza doverci nemmeno pensare. Non mi è difficile immaginare una vita sotto il suo cielo grigio e piovoso. Una giacca impermeabile, una sciarpa di lana e una pinta di birra sul marciapiede di qualche pub il venerdì pomeriggio, dopo il lavoro. L’ho già detto tante, troppe volte: Londra è una delle mie città preferite. Tuttavia, ci sono alcuni posti che proprio non riesco a farmi piacere.

A volte ci ho provato a tornare in questi luoghi: magari la prima impressione non era quella giusta, forse non ero riuscita a coglierne il fascino. Purtroppo però non c’è stato proprio niente da fare e ad oggi non sono ancora riuscita a cambiare idea.

Camden Town

Ci tengo a dare una seconda chance ai posti con i quali non è stato amore a prima vista, e a Camden Town di possibilità ne ho date una, due, tre, quattro… ma non è servito a niente. Non mi piacciono il suo disordine e il suo caos, non mi mi piacciono i negozi uno in fila all’altro lungo Camden High Street con i vestiti, le scarpe, le giacche e i souvenir buttati alla rinfusa.

Camden Town.jpg

Non mi piacciono le bancarelle lungo il Regent’s Canal che vendono sempre le stesse cose da anni, non mi piace l’odore di bastoncini di incenso che sembra voler rendere tutto un po’ più hippie ma non riesce a nascondere il vero volto di trappola per turisti. L’unica cosa che salverei a Camden Town è l’Electric Ballroom, anche se ci sono stata secoli fa: chissà se è rimasto come era allora?

Harrod’s

Premetto di non essere un’amante dei grandi magazzini, dei centri commerciali e degli outlet village. Sono stata da Harrod’s in un paio di occasioni, ma se posso lo evito, a meno di non essere “costretta” dai miei compagni di viaggio. Capisco che sia uno dei department stores più noti e più antichi della città, ma proprio non ce la faccio a passare da un piano all’altro sorridendo a commesse cotonate che sembrano più vecchie della loro età e che ti seguono come se temessero che volessi rubare una Stella McCartney. Se proprio si deve visitare un grande magazzino, molto meglio fare un giro da Liberty e ammirare la sua facciata a graticcio e la boiserie all’interno: almeno qui si respira aria di altri tempi.

Liberty London.jpg

Emirates Stadium

Per me non merita una visita, soprattutto dopo aver visto Highbury, la casa dell’Arsenal fino al 2006. Il Prigioniero ed io, anni fa, abbiamo avuto uno di quei colpi di fortuna che raramente capitano nella vita.
Durante una vacanza a Londra prendiamo la metropolitana fino a Highbury per vedere lo stadio dei gunners. Una volta arrivati a destinazione scopriamo che non si può visitare e manifestiamo il nostro disappunto al tizio nella guardiola, spiegandogli che siamo arrivati fin dall’Italia. Miracolo dei miracoli, l’uomo ci concede di entrare, ma solo five minutes, guys. Cinque minuti che ricorderemo per sempre, ad ammirare gli spalti direttamente dal pitch.

Arsenal Stadium.jpg

Dopo un paio di anni Highbury è stato demolito e ora al suo posto ci sono dei palazzi, o almeno questo è quello che ho letto. Ora l’Arsenal ha una nuova casa nel futuristico Emirates Stadium: ci siamo stati durante il penultimo viaggio a Londra e nonostante ci sia tutto quello che uno stadio moderno possa offrire, purtroppo manca la magia di Highbury.

Madame Tussaud’s

In parte è colpa mia, lo ammetto, ma purtroppo non riesco a concepire l’idea che sta dietro a un museo delle cere. Immagino che richieda pazienza, talento, precisione e chi più ne ha più ne metta ma proprio non capisco perché una persona dovrebbe dedicare due o tre ore del suo tempo in una città per vedere delle statue di cera. Mi dispiace, ma non fa per me. Ci sono stata una volta sola, proprio durante il mio primo viaggio a Londra secoli fa perché la mia amica ci teneva e perché avevamo un buono sconto, ma non lo rifarei. Lunghe attese per comprare i biglietti, per entrare e per riuscire ad avvicinarsi alle statue: per me non ne vale la pena. L’unico motivo per cui per un minuto l’ho trovato sopportabile? Scattare una foto che mi ritrae – giovane e mal vestita – accanto ad Agatha Christie.

Madame Tussauds.jpg

Ci sono dei posti che non vi sono piaciuti nelle vostre città preferite?

54 pensieri riguardo “Cosa non vedere a Londra (secondo me)

  1. A me di solito non piacciono i mercati, però mi ritrovo ad andarci lo stesso se sono luoghi iconici della città. In realtà non è che siano brutti, è solo che a me sanno di caotico, non troppo igienico, a volte povero e… boh, medievale? Bello il medioevo, eh, però non così.
    Comunque se mi si propone di andare ci vado, non ne faccio un dramma. 😁 Purché non ci si stia delle ore… E poi di solito sono il posto migliore per farsi scippare.

    Piace a 1 persona

    1. A me piace fare e un giro (e mangiare) in quelli rionali, ma diversamente il mercato anche a me sa di caotico.
      A Camden Town poi anche a me capita di tornarci perché ogni volta che vado a Londra con qualcuno che non l’ha mai vista allora mi ritrovo quasi “obbligata” ad andare: non è un dramma ma preferirei andare altrove. Oddio agli scippatori non avevo pensato 😂

      Piace a 1 persona

  2. Ma come, le mia amiche vanno solo per Harrod’s! Io non sono mai stata a Londra quindi non posso esprimermi, ma di articoli sulle cose da NON vedere dovremmo sfornarne di più ! Sono davvero utili e curiosi da leggere 😅😅

    Piace a 2 people

  3. Gli articoli su cosa non vedere in una città… sono rari! E davvero piacevoli da leggere! 🙂 Ognuno ha davvero i propri gusti, e vanno rispettati, ed anche io personalmente resto lontana dal centri commerciali durante i viaggi nemmeno avessero la peste, però ci sono luoghi must per un Primo-viaggio-a-Londra, e temo che Harrods sia uno di questi, specialmente in periodo natalizio con lucine e decorazioni! Non conoscevo invece i magazzini Liberty, che, dalla foto, sembrano davvero d’altri tempi.

    Piace a 1 persona

    1. Io apprezzo sempre gli articoli sulle cosa che non sono piaciute in una città o in un paese, anche perché i viaggi non sono tutti rose e fiori. E poi come dici tu ognuno ha i suoi gusti ed è interessante confrontarsi.
      Infatti l’ultima volta che sono stata da Harrod’s è stato proprio per “colpa” delle persone che erano in viaggio con me e che non erano mai state a Londra 😉

      Mi piace

  4. Molto carina l’idea di un post sulle cose da non fare!! Alla fine un post del genere aiuta a capire come organizzare il viaggio evitando posti non così tanto interessanti! Fortunatamente no, l’unica volta che non mi è piaciuto qualcosa è stata proprio tutta la città ahahah che non faceva per me!

    Piace a 1 persona

  5. Direi tutti quelli che hai elencato tranne Camden che non mi dispiace anche se non è tra le zone preferite. Io, dalla mia esperienza, aggiungo la zona di Westminster con Big Ben etc…proprio non li reggo tutti i turisti sul ponte a fare selfie. Spesso non vedono neanche chi hanno intorno pur di fare foto particolari. L’ultima votla ci sono passata perchè la mia amica non ci era mai stata ma ho velocizzato la visita XD

    Mi piace

    1. Mi rendo conto che Camden Town piace alla maggior parte delle persone, però a me non dice proprio nulla, anzi quasi quasi lo trovo insopportabile 😅 Anche Westminster e il Big Ben non scherzano… e vogliamo parlare di Covent Garden il sabato pomeriggio quando non riesci nemmeno a camminare? Non ci devo pensare!

      Piace a 1 persona

  6. Anch’io non ho mai capito il senso dei musei delle cere. Sarà che quelle statue dall’espressione stralunata mi hanno sempre fatto un po’ impressione, ho sempre evitato questo tipo di visite come la peste, non solo a Londra ma ovunque nel mondo. Brr…

    Piace a 1 persona

  7. L’aneddoto sull’omino dello stadio che vi fa entrare per qualche minuto mi fa ancora sperare in un mondo migliore, viva le persone empatiche!
    Concordo con te sul museo delle cere, per la verità non ci sono mai stata anche perché costava uno sproposito, ma non capisco proprio questa fregola che pervade il turista di andare a rimirare statue di cera, mi fa pure un po’ macabro! (Che poi a me il macabro piace, ma nel giusto contesto!😄)

    Piace a 2 people

  8. Sul museo delle cere sono completamente d’accordo. Sul resto, dipende. Londra è un mondo così grande da poter dare vari livelli di percezione a chi la visita, anche per la millesima volta. Per esempio, io non sarei mai stanca di Camden, anche se i miei luoghi preferiti in città sono altri.

    Piace a 1 persona

  9. Concordo su Harrod’s e sugli stadi: in particolare questi ultimi, visti una volta (e per me è già un sacrificio ma lo si fa per amore…) direi che si può stare bene per il resto della vita! Camden a me piace, non ci vado ogni volta che mi trovo a Londra ma devo dire che godermela la mattina sin dalla colazione ha tutta un’altra atmosfera. Madame Tussaud’s? Visto solo a New York e concordo che possa bastare un’unica puntata.

    Piace a 1 persona

    1. Ti capisco perché il Prigioniero che si lamenta sempre di quanto lo faccio camminare, per “vendicarsi” mi ha portato in non so più quanti stadi in giro per l’Europa. E anche a vedere delle partite (una pure a New York, di baseball: non ti dico la noia mortale). Quindi anche io direi che va bene così.
      Eh Camden non so perché, ma non è proprio partita la scintilla!

      Piace a 1 persona

  10. Anche io adoro Londra, negli ultimi 8 anni sono andata almeno 8 volte e non mi annoio mai! Sono pienamente d’accOrdo con il tuo elenco, quasi mi commuovo a sapere che non sono l’unica a cui Camden Town non ha detto niente!!!!

    Piace a 1 persona

  11. Anche io non ho amato Harrods nè il museo di Madame Tussaud. mi sono chiesta se dare loro una seconda possibilità ma, leggendo le tue parole, le mie convinzioni si sono rinforzate. Chissà!

    Piace a 2 people

  12. Concordo con tutti i posti che consigli di non vedere tranne Camden Town.
    E’ una zona di Londra che io amo, amo proprio la confusione, i colori e i profumi. Mi mette molta allegria.

    Piace a 2 people

  13. Concordo su tutto…anche se personalmente (e per fortuna anche mio marito è d’accordo) non amo in vacanza visitare centri commerciali o strutture sportive. Sono stata solo una volta a Londra. Devo dire che mi è piaciuta, però personalmente le preferisco Praga. De gustibus…😄

    Piace a 1 persona

    1. I centri commerciali li evito nella vita di tutti i giorni, figuriamoci in vacanza! Ma purtroppo un paio di volte ero con delle persone che non erano mai state a Londra e sembrava che la loro vita dipendesse da una “gita” da Harrod’s 😉 Per quanto riguarda gli stadi, il mio compagno è appassionato di sport quindi ogni tanto mi tocca – e comunque devo dire che uno stadio come la vecchia casa dell’Arsenal è una cosa che non lascia indifferenti nemmeno quelli come me che sono lontani anni luce dallo sport 😂
      Praga purtroppo non l’ho ancora vista!

      Mi piace

  14. A dire il vero io mi sono divertita molto al museo delle cere (ho delle foto in pose buffe con mio fratello che mi strappano ancora un sorriso)! Anche ad Harrod’s ho fatto tappa, ma non essendo una fashion victim ammetto di avere puntato direttamente al reparto giocattoli e di avere fatto incetta di orsetti e borse plastificate che ho sfruttato tantissimo! Se potessi tornerei a Londra per fare il tour degli stadi: non mi va giù aver visto solo Wembley per il poco tempo a disposizione 😉

    Piace a 1 persona

    1. Ah ah vedi, non tutti siamo uguali 😉 La borsa plastificata me l’ha chiesta una mia amica l’ultima volta che sono stata a Londra e pur di non mettere piede da Harrod’s l’ho comprata in aeroporto.
      Gli stadi tutto sommato non sono male, soprattutto il vecchio stadio dell’Arsenal. Wembley invece non credo di averlo visto.

      Piace a 1 persona

  15. Scusami la lunga assenza Silvia, è un periodo un po’ buio, piano piano recupero tutti i vostri articoli 🙂 Anche io ti ho sempre immaginata come perfetta cittadina londinese, ormai nel nostro immaginario sei l’esperta autorevole su Londra prima ancora che sul cibo in viaggio 😉 No i centri commerciali proprio no, solo se sono costretta come te oppure solo se c’è qualcosa di particolare da vedere architettonicamente. Beh il museo delle cere potrebbe sempre essere un’ultima spiaggia in caso di pioggia incessante, freddo o altre attrazioni chiuse. E comunque anche io entrerei in un museo delle cere per farmi un selfie con Agatha! ❤

    Piace a 2 people

    1. Ma figurati, non ti devi scusare! Spero non sia successo niente di grave.
      I centri commerciali li evito anche “a casa” e infatti mando il Prigioniero a fare la spesa! Non parliamo poi del supermercato la domenica…
      Il selfie con Agatha è stata l’unica cosa bella di quella visita!

      Mi piace

  16. Anche a me non è scoccata la scintilla con Camden Town ma è davvero particolare e almeno una volta va vista secondo me! A Madame Tussaud’s, io mi sono divertita molto invece! Per quanto riguarda Harrod’s vado soltanto nel piano dove vendono le borse, gli orsetti e le altre cose brandizzate, per il resto è uguale alla Rinascente ahah

    Piace a 1 persona

  17. Ho la fortuna di avere i miei cugini che abitano a Londra, quindi ogni occasione è buona per prendere l’aereo e andare a trovarli! Penso di essere l’unica italiana a non aver visitato il museo delle cere: non mi è mai interessato! Per quanto riguarda Harrods, è bello, ma visto una volta va bene. Preferisco 1000 volte Liberty

    Piace a 1 persona

    1. Che fortuna: io ho solo tre cugine che vivono a dieci minuti di macchina da casa mia 😉
      Sul museo delle cere mi sento proprio di dirti che fai bene a continuare a detenere questo record perché secondo me è una perdita di soldi e di tempo.
      Pensa che c’è gente che parte di proposito per andare a Londra per fare shopping da Harrod’s!

      Mi piace

  18. Ritornerò a Londra tra qualche mese dopo esserci stata solo una volta molti anni fa e sai una cosa? Non riuscii a vistare Harrods per colpa di un allarme bomba nelle vicinanze e, anche se non ci sono mai stata, concordo con te sul non andarci. Anche io non amo particolarmente i musei delle cere mentre sugli stadi credo dipenda un pò. Non credo però che l’Emirates stadium che pure mi manca sarà una delle mie prossime tappe 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Si vede che era proprio destino il fatto di rinunciare ad Harrod’s 😉 Se non ci torni da tanto mi sento di dirti di evitare Harrod’s e il museo delle cere perché – almeno per me – ci sono tantissime altre cose da vedere. Lo stadio dell’Emirates non lo avrei scelto di mia spontanea volontà e mi sa che non ci tornerebbe nemmeno il mio compagno!

      Mi piace

  19. Londra è una città che mi piace molto ma condivido il tuo pensiero! Devo però dire che a Candem, comunque vado sempre per curiosare! Spesso mi è capitato di comprare cose sfiziose! 😊

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...