#IlMioBagaglioPer Cracovia

Finalmente ci siamo: tra pochi giorni partirò per il primo viaggio dell’anno. Non era previsto nei travel dreams del 2019, ma in quelli del 2018. A dire la verità mi ero anche un po’ dimenticata di questa destinazione, lasciando che venisse “scavalcata” da altre nella mia lista dei desideri. Probabilmente non ci crederete, ma questa volta lo spunto per l’organizzazione del viaggio è arrivato dal Prigioniero Bernie, detto anche In Vacanza col Morto.

Quello per cui l’unico viaggio che merita è quello dal divano al frigo per prendere una bottiglia di birra, quello che appena arrivato in albergo collassa sul letto, quello che quando partiamo dimentica a casa l’entusiasmo. Sto esagerando, ma so che molte di voi là fuori mi capiranno, e capiranno che appena un compagno del genere pronuncia le parole magiche “mi piacerebbe andare in quel posto”, allora non c’è tempo da perdere. Bisogna essere velocissimi a estrarre la carta di credito dalla borsa, cercare un weekend disponibile e prenotare prima che Bernie svenga di nuovo davanti alla TV negando di aver mai pronunciato la fatidica frase.

Fu così che durante una buia domenica di gennaio mi ritrovai con due biglietti per Cracovia. Con partenza scomodissima da Bergamo, a quasi tre ore da casa nostra, ma l’importante è partire, no? Sarà un altro di quei weekend mordi e fuggi di cui è campionessa assoluta Orsa nel Carro, l’ideatrice della rubrica #IlMioBagaglioPer.

#IlMioBagaglioPer Cracovia: cosa c’è nello zaino

Da qualche anno il trolley è stato sostituito dallo zaino: piccolo, compatto e facile da trasportare sulle spalle, dove arrotolare e incastrare quello che mi serve per i tre giorni (non pieni, ahimè) che trascorreremo a Cracovia.

Bagaglio Cracovia.jpg

Innanzitutto una sciarpa di lana leggera, che protegge dai colpi d’aria e all’occorrenza può essere utilizzata come scialle sopra al cappotto, o per coprirmi la testa in caso di pioggia o di neve (ma speriamo di no). Recentemente ho riscoperto la versatilità delle camicie: sotto una maglia di lana tengono caldo quando si è in giro, mentre all’interno di bar/ristoranti mi fanno sentire “più in ordine” di una t-shirt. Certo, nello zaino si sciupano un po’ ma ne ho un paio in quel tessuto di cui non ricordo il nome e che sembra una via di mezzo tra il cotone e il jeans, dunque l’effetto stropicciato non è così terribile.
Grazie a Ryan Air, che permette di portare solo un bagaglio in cabina a meno di voler diventare azionista della compagnia, dovrò rinunciare a viaggiare con la mia comodissima shopper. Partirò quindi con una piccola borsetta a forma di busta che dovrò infilare nello zaino prima dell’imbarco. Sarà l’impresa più difficile per me, visto che esco sempre di casa con borse in formati XL.

#IlMioBagaglioPer Cracovia: i voucher per l’hotel e per la visita guidata

Di solito utilizzo i motori di ricerca come Booking o Hotels per cercare gli alberghi nella zona che mi interessa, per poi prenotare direttamente tramite il sito della struttura. In questo modo, si trovano a volte tariffe più convenienti o comunque dei servizi aggiuntivi come la colazione inclusa o un biglietto giornaliero per i trasporti urbani (è stato così sia ad Atene che a Zurigo). Mi piace avere un contatto diretto con l’albergo, nel caso in cui avessi delle domande o delle richieste particolari. In questo caso gli hotel che mi piacevano offrivano tariffe migliori su Booking, così ho prenotato tramite il portale.

Hotel 32 Krakow.jpg
© Hotel 32

L’albergo che ho scelto si chiama Hotel 32 ed è a pochi minuti a piedi da Stare Miasto, la città vecchia. Si trova in un palazzo ristrutturato, e non appartiene a nessuna catena internazionale. Spero che questi elementi siano una garanzia di carattere (e di buona qualità).

Oltre al voucher per l’hotel, ho prenotato in anticipo anche il tour ad Auschwitz-Birkeanu affidandomi a un’agenzia locale. Solitamente preferisco organizzarmi per conto mio, ma avendo poco tempo a disposizione ho preferito scegliere questo tour guidato che comprende il trasporto dal centro di Cracovia, gli ingressi al KL e la guida. In questo modo, non dovremo dipendere dai mezzi pubblici per raggiungere la città di Oświęcim, ma soprattutto potremo contare su una persona esperta che saprà accompagnarci lungo il percorso della visita.

#IlMioBagaglioPer Cracovia: nessuna guida cartacea

Questa volta non ho comprato nemmeno una guida cartacea per prepararmi al viaggio. Ultimamente trovo che sia sempre più difficile trovare delle guide aggiornate: anche a voi è capitato di andare a cercare un negozio o un locale di cui avete letto per trovarlo chiuso per sempre? Spesso poi, la sezione con i consigli su dove mangiare è stata fonte di delusione.
Per evitare quindi di partire con una guida che poi finirà per trascorrere la maggior parte del suo tempo sul comodino dell’albergo, questa volta viaggerò leggera da questo punto di vista. Ma non sarò impreparata, perché ho trovato online tantissime informazioni, dettagli e spunti utili dalle amiche blogger che sono già state a Cracovia.

View this post on Instagram

• Tales in Kraków • 🏰 Gli angoli belli delle città, quelli inaspettati, quelli che ti sorprendono appena svolti l'angolo di una stradina secondaria e ti fanno fermare di colpo. Ecco, a Cracovia questa cosa mi è successa mille volte. Cantucci meravigliosi hanno rapito il mio sguardo e la mia Reflex, facendomi riflettere ogni volta sulla bellezza genuina, sulle tante storie segrete che nasconde l'antica capitale della Polonia. Oggi vi propongo uno di questi paesaggi urbani: la stradina innevata che svela il Camelot Cafe. Un locale storico di Cracovia, con una storia molto particolare. Ve la racconto nel mio ultimo articolo, andate sul link in bio e leggetelo!😊📰👆 #kiligtravelblog #kraków #krakowplaces #camelotcafe #cracovia #feliceadesso #rincorrerelabellezza #travel #wanderlust #feliciframmenti #viaggiaresempre #vacilando #descubrir #exploring #winterwonderland #wintermood #wearetravelgirls #secretplaces #storieinviaggio #urbanscapes #fotografia #photographysouls #inseguilefarfalle #cracoviasottolaneve #beautifuldestination

A post shared by Valentina || Kilig Travel Blog (@valentinak_90) on

Vorrei ringraziarle perché nei loro articoli ho trovato quello che cercavo, e proprio grazie ai loro racconti ho pianificato il mio breve soggiorno in città. Sono certa che i loro blog saranno molto utili a chi ha in programma di vedere Cracovia:

Alessandra, Daniela, Valentina, Tiziana e Lucrezia: voi non lo sapete ma i vostri consigli sono stati fondamentali per l’organizzazione di questo viaggio, per cui se mi state leggendo vi ringrazio e vi abbraccio virtualmente.

#IlMioBagaglioPer Cracovia: le prenotazioni per i ristoranti

Avendo due sole cene a disposizione ed essendo curiosissima di provare la cucina polacca, potevo forse partire senza aver prenotato per entrambe le sere? Arrivare a Cracovia di sabato pomeriggio, vagare per ore per cercare invano un tavolo libero in un posto che mi piace e finire invece in un ristorante da incubo… potrei non riuscire a superare il trauma. Così ho scelto due ristoranti, entrambi in zona Kazimierz: proveremo la prima sera la cucina polacca, mentre la seconda sera scopriremo le tradizioni ebraiche.

Siete mai stati a Cracovia? Cosa mi suggerite di vedere con pochissimo tempo a disposizione?

Cover photo © Pixabay

42 pensieri riguardo “#IlMioBagaglioPer Cracovia

  1. hahahahahah esatto è proprio così che vanno le cose anche per quanto mi riguarda! Raramente capita che Orso esprima desideri del genere ma appena pronuncia “mi piacereb…” io già sono contemporaneamente su Booking e sulla home delle low cost pronta a cliccare. 😉 Grazie per la dritta della camicia, sai che non ci avevo mai pensato? Hai proprio ragione è un capo che da solo può fare la differenza. Hai fatto benissimo ad affidarti al tour, come mi dicevi nella mail i tempi sono strettissimi e il rischio di perdere minuti preziosi per raggiungere la stazione degli autobus è assicurato! Mi piace questa programmazione sulla cena polacca e subito dopo quella ebraica…per la prima cena mi raccomando il digestivo 😛 Grazie per la citazione Silvia e grazie per aver ancora una volta dato il tuo contributo alla rubrica, ho già provveduto ad aggiornarla con il tuo post! 😉 A presto! ❤

    Piace a 1 persona

    1. Lo sapevo che tu mi avresti capita 😂 Pensa che in questo periodo Bernie si è lanciato una seconda volta con un “mi piacerebbe…” e dopo due giorni avevo già i biglietti in mano… per agosto! Ma con un marito/compagno del genere non bisogna farsi scappare nessuna occasione.
      Sì immagino la pesantezza della cucina polacca, infatti ho già fatto scorta di Geffer.
      Grazie a te 😘

      Mi piace

  2. Ottima scelta: Cracovia è una vera gemma che da sola merita decisamente un viaggio!
    Anche la zona del tuo albergo è eccellente, a due passi a piedi da molte attrazioni. Se ti rimane del tempo ti consiglio, ad una quindicina di chilometri dalla città, la miniera di sale di Wieliczka: un sito di straordinario fascino, patrimonio mondiale dell’UNESCO.
    Si ti fa piacere puoi dare uno sguardo al mio post sul mio viaggio a Cracovia, sperando che tu possa trovare utili suggerimenti 😉
    https://giovanniaugello.wordpress.com/polonia/

    Piace a 2 people

      1. Grazie di ❤ per aver deciso di seguire il mio blog!
        Per adesso ho in cantiere altri itinerari di viaggio un po' più a lungo raggio ma anche a me, presto o tardi, mi piacerebbe tornare nella bellissima Polonia (dove ho anche conosciuto persone gentilissime ed educate), magari per esplorare altre parti del Paese… a cominciare da Danzica che i "bene informati" mi dicono essere una città davvero deliziosa. A presto 🙂

        Piace a 1 persona

  3. Anche io ho Cracovia in lista e mi piace molto l’idea di un tour che porti a Auschwitz-Birkeanu, per chi non ha molto tempo. Aspetto gli aggiornamenti post viaggio così ci dici anche come ti sei trovata!
    Hai ragione, le camicie sono una valida soluzione, le mie si stropicciano un pochino ma sempre meglio di una t-shirt pezzata e vissuta 😂
    Buon viaggio a te e al prigioniero! ❤️

    Piace a 1 persona

    1. Miiiiitico! Sono immediatamente stata calamitata dal tuo nome, Destinazione Irlanda! In questo periodo sto proprio progettando un viaggio in Irlanda quindi il tuo sito, che ho subito aperto, è per me una miniera d’oro! Lo spulcerò a fondo e lo consiglierò ai miei compagni di viaggio!

      Piace a 1 persona

    2. Ce ne sono veramente tante di agenzie che offrono questo servizio, ma la mia scelta era un po’ limitata perché ho preferito un tour in italiano in modo che il mio compagno possa capire tutta la spiegazione della guida (bisbigliare la traduzione al suo orecchio mi sembra un po’ fuori luogo…). Ma se uno non ha problemi di lingua c’è veramente l’imbarazzo della scelta, e in alcuni casi ti vengono anche a prendere in hotel. Comunque ti farò sapere.
      Grazie 😘

      Piace a 1 persona

  4. Mai, mai, mai, portato una camicia in vacanza! Però sai che hai ragione? Io son sempre quella che in giro tutto il giorno è vestita comoda, ovviamente non ha mai un hotel in centro quindi non torna in camera x cambiarsi…e puntualmente a cena non dico si vergona di come è tappata…ma quasi! 🙂
    Nessun suggerimento da parte mia su Cracovia perchè non ci sono mai stata, però ti ringrazio per aver linkato i blog a cui ti sei ispirata, perchè velocizzi di molto le ricerche di altri futuri viaggiatori!

    Piace a 1 persona

  5. Buon viaggio Silvia!
    Due sorprese inaspettate per te: una meta che avevi quasi dimenticato e Bernie che pronuncia la frase fatidica…che non è assolutamente “mi vuoi sposare”!!! Ahahhahha…siamo proprio delle viaggiatrici incallite.
    Non faccio altro che augurarti un magnifico weekend: sono certa che no deluderà le tue aspettative, anche grazie al sapiente studio che hai fatto per organizzarlo!
    Aspettiamo i racconti al ritorno! 🙂

    Piace a 1 persona

  6. Non sono mai stata a Cracovia ma credo che sia una città interessante. E confesso: io non prenoto mai i ristoranti prima di arrivare in un luogo perché in genere preferisco lasciarmi ispirare dalla sensazione “a pelle” che mi dà un luogo… e poi, come scrivi tu, ultimamente capitano delusioni facendo affidamento alle guide turistiche. Sicuramente con i consigli di un blogger che c’è già stato recentemente si va sul sicuro!

    Piace a 1 persona

  7. ahahaha! Fantastico Bernie e fantastica la tua capacità di afferrare l’attimo!
    non sono mai stata a Cracovia ma sono impressionata dalla tua capacità di organizzare tutto dall’Italia. Io sono molto più improvvisata. Comunque anche io ultimamente mi affido ai post delle blogger piuttosto che acquistare delle guide che risalgono a 5 anni prima.

    Piace a 1 persona

    1. Purtroppo avendo pochissimo tempo a disposizione non me la sento di correre il rischio di lasciare qualcosa al caso 😉 E devo sperare che i voli siano puntuali!
      Il problema con le guide è proprio quello: magari l’ultimo aggiornamento risale a qualche anno prima, e poi comunque preferisco affidarmi ai consigli delle blogger che conosco, anche se solo virtualmente.
      Buon weekend!

      Piace a 1 persona

  8. Buon viaggio Silvia! Hai ragione, ultimamente per volare con Ryanair o Wizzair bisogna portarsi il minimo indispensabile o diventare azionisti della compagnia, ridicolo. L’ultima volta Wizzair mi ha fatto pagare ben 25€ per il bagaglio a mano, perché il mio zainetto che va tranquillamente sotto il sedile secondo loro non andava bene. Terribile. Digressioni a parte, io sono stata a Cracovia un paio di volte ma sono sempre stata un po’ sfigata con il meteo, spero a te vada meglio ❤

    Mi piace

    1. La cosa assurda è che aggiungere il bagaglio spesso costa più del biglietto, e non solo con le low cost: la scorsa settimana ho prenotato un volo Alitalia e anche con loro mi è stato chiesto l’extra per il bagaglio.
      Speriamo che il meteo non mi dia delusioni 😉

      Mi piace

  9. “… so che molte di voi là fuori mi capiranno, e capiranno che appena un compagno del genere pronuncia le parole magiche “mi piacerebbe andare in quel posto”, allora non c’è tempo da perdere.” Tu lo sai che ti capisco perfettamente, vero? 🙂
    Ho da tempo la voglia di tornare in Polonia, infatti volevo approfittare del weekend di Pasqua per fare una gita a Cracovia, Danzica oppure Breslavia. Peccato i prezzi troppo alti. L’accoppiata cucina polacca + ebraica mi ispira da morire, non vedo l’ora di leggere le tue recensioni!

    Piace a 1 persona

  10. Che onore Silvia!! ❤ Sapere di esserti stata utile per l'organizzazione del viaggio è davvero un regalo bellissimo! Grazie mille!! Sei stata bravissima ad organizzare tutto, ora non mi resta che augurarti di fare buon viaggio e di goderti al massimo la meravigliosa Cracovia e tutto ciò che offre! Non vedo l'ora di sapere le tue impressioni, tienimi aggiornata! ❤

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...