Coffee, anyone? Londra in cinque tazze di caffè

“In Inghilterra il caffè ha sempre il gusto di un esperimento chimico.”

Non mi permetterei mai di contraddire Agatha Christie, che ammiro e leggo da quando avevo quindici anni, ma in questo caso mi sento di dire che forse non ci aveva visto giusto. Probabilmente perché cento anni fa Londra non offriva la stessa scelta di oggi in fatto di caffè.

Monmouth Coffee by side78, on Flickr

Al giorno d’oggi non credo che il caffè in Inghilterra abbia ancora il gusto di un esperimento chimico, o comunque non sempre. Non nei locali di cui ho scritto nel mio post Londra in cinque tazzine di caffè sul blog Viaggi Low Cost, dove va dall’espresso di locali meno conosciuti, come il Royal Organic, a quello di posti più noti, come Monmouth Coffee.

Cover photo: Louis du Mont

17 pensieri riguardo “Coffee, anyone? Londra in cinque tazze di caffè

  1. Adesso voglio correre a Londra e provare tutti i caffè che nomini. Possibilmente con uno di quei dolcetti a cui non riesco mai a resistere… Mi segno gli indirizzi e metto in agenda un nuovo tour di caffè londinesi!

    Liked by 2 people

  2. Per me il caffè è un rito sacro.
    Ho bevuto migliaia di tazzine di caffè in tutta Italia e in un po’ di estero fra Austria/Germania/Svizzera/Francia/Repubblica Ceca.
    Sono purtroppo giunta alla conclusione che in qualunque posto al di fuori della Campania, il caffè abbia lo stesso sapore di una pozzanghera!
    E nonostante ne sia consapevole…ogni volta non resisto al richiamo del tintinnio della tazzina, soprattutto in posti come quelli che hai descritto tu Silvia!
    Sono stanchissima per il rientro!
    Daniela

    Liked by 1 persona

    1. Eh se la Campania è il metro di paragone allora mi sa che tutti gli altri posti hanno perso in partenza! La cosa peggiore è quando chiedi un espresso e ti arriva la tazza del cappuccino piena fino all’orlo di acqua di pozzanghera, come dici tu 😉
      Non vedo l’ora di leggere il post su Colmar!

      Liked by 1 persona

  3. Non sono ancora riuscito ad apprezzare i caffè all’estero. Eppure lo prendo sempre, è un’abitudine ormai, dopo pranzo, dopo cena, a metà giornata. Ma come in Italia non ce n’è. All’estero chiedi un espresso e ti danno la tazzina completamente piena di cióchechiamanocaffè!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...